copertina_Tesi MasterUn’esperienza di consulenza filosofica presso Ansaldo Sistemi Industriali Monfalcone 

Perché l’azienda? La scelta di completare il percorso del Master di II livello in Consulenza Filosofica di Ca’ Foscari con un tirocinio presso una realtà produttiva nasce da diverse spinte. Prima di tutto il desiderio di esplorare le dinamiche sociali in un luogo in cui si “produce” e di mettere alla prova quanto acquisito durante il master in termini di “metodi di conduzione” dei gruppi e di capacità di utilizzare gli strumenti filosofici in una realtà complessa e fortemente strutturata come quella dell’organizzazione dove la parola d’ordine è il raggiungimento di obiettivi.



copertina_inattuaulitapensierodeboleInattualità del pensiero debole : Forum 2011 – Un dialogo-intervista con Pier Aldo Rovatti che si inserisce nel recente dibattito tra il neo-realismo di Maurizio Ferraris e i suoi maestri Gianni Vattimo e Pier Aldo Rovatti. Un’occasione per precisare alcuni aspetti importanti di un pensiero che attraverso l’esercizio critico nei confronti del potere e della filosofia stessa risulta attualissimo nella sua “inattualità”







Iliade o il poema della forza

L’Iliade o il poema della forza: Asterios 2012 – Ho curato l’introduzione di questo bellissimo testo di Simone Weil pubblicato da Asterios dopo più di 40 anni di assenza dagli scaffali delle librerie. Borla lo aveva pubblicato nel ’67 con la traduzione di Cristina Campo. Francesca Rubini l’ha ritradotto a mio avviso con un ottimo esito e con grande cura nel rispetto delle intenzioni dell’autrice. Al centro del tema della Weil si trova il concetto di equanimità che assume nel suo pensiero il valore di un’ascesi. Si tratta della verità, ovviamente, ma di quella verità propria dei vinti; un discorso obliato da tutti. In ogni conflitto, dal più piccolo al più grande, sempre qualcuno perde. Che ne è della sua umanità?




SILVESTRI copertina menabo_2La ninna nanna sembra essere scomparsa. Era solo una pratica funzionale ad addormentare il bambino o aveva un valore più profondo e complesso per la donna? Marina Silvestri, propone un testo in ventidue quadri in cui compaiono citati frammenti delle canzoni che appartengono all’esperienza della sua generazione, per attirare l’attenzione su ciò che considera un tassello della crisi della nostra società dove al più alto grado di accesso alla cultura e di informazioni disponibili mai raggiunto in passato nel mondo civilizzato, c’é, cruciale, e di drammatica attualità , il problema della trasmissione della memoria. E con essa della conoscenza. Convinta che la ninna nanna sia stata da sempre anche una forma di naturale ‘iniziazione’ alla vita.



aut-aut